Morta senza soccorsi, il compagno: “Janna vista dopo 46 giorni, dietro un vetro come allo zoo. Il nome sbagliato sulla bara. E dicono, il meglio che potevamo fare

Nella lettera arrivata a Repubblica il commento di un uomo che si è sentito abbandonato e umiliato: “Ero un turista in Italia, la mia fidanzata faceva fatica a respirare, avevo bisogno di aiuto, mi è stato negato. Se credono di aver fatto il miglior lavoro possibile, mi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it Italiano
X