A casa di Pupi Avati. Un santuario di libri, ricordi e il frigo sempre vuoto. “Questo appartamento è l’unico vizio della mia vita”

Oltre 200 metri quadrati in piazza di Spagna rigorosamente in affitto. “Un luogo sacro che mi permette di vivere nel cuore della città più bella del mondo” racconta il regista che a settembre torna in sala con “Dante”. Un film al quale “ho dedicato 20 anni di lavoro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it Italiano
X